top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreA Studio Architecture

Gli imprevisti della ristrutturazione

Con una buona #progettazione si può, oltre a pianificare le lavorazioni da eseguire, prevedere eventuali problematiche che ogni #ristrutturazione comporta, ma non tutte; l'imprevisto è sempre dietro l'angolo.



Ovviamente tutto parte da un buon rilievo, dalla capacità ed esperienza del tecnico di esaminare tutti gli elementi che caratterizzano gli ambienti per individuare la struttura portante, le colonne di scarico, ecc. Conoscere la #storia del sito, le eventuali trasformazioni che lo stabile ha subito nel tempo unitamente alla memoria dei vecchi proprietari, sono altri elementi che possono aiutare ad individuare eventuali problematiche per le quali si può giocare in anticipo e studiarne una o più soluzioni.


Vediamo quali sono problematiche più comuni che si possono riscontrare in una ristrutturazione.

1- Demolizioni

Quando si demoliscono i tramezzi interni per una nuova distribuzione, il rischio è che i #pavimenti e i soffitti delle stanze, che una volta erano separate dal muro ora rimosso, non siamo allineati: questo si riscontra non di rado ma sono situazioni facilmente risolvibili.


Spesso la realizzazione di #controsoffitti è un’ottima soluzione per ovviare a soffitti con forti disallineamenti, oltre a permettere la possibilità di realizzare giochi di luce e varie altezze nella stanza che aiutano a caratterizzarla maggiormente.



2- Pavimento e massetto

Cosa c'è sotto i pavimenti si può solo prevedere; il vecchio pavimento può dare una idea generale del sottofondo, per esempio in presenza di #parquet inchiodato, difficile che si salvi il massetto...


Oggi giorno è sempre più frequente la posa del nuovo pavimento su quello esistente senza ricorrere alla rimozione del vecchio, che si traduce in un sensibile risparmio (più importante se il massetto è in buono stato) nella ristrutturazione, ma non sempre è attuabile come strada: molto dipende dalla natura del vecchio pavimento e da cosa si andrà a posare sopra (dimensioni e tipologia di materiale).

I pavimenti in #marmo o i vecchi marmittoni si prestano meglio allo scopo ma presentano anche loro delle incognite: se negli anni hanno subito dei processi di arrotatura e lucidatura potrebbero non essere complanari e presentare avvallamenti (solitamente vicino le murature si presentano più alti rispetto al centro stanza, in quanto in quelle zone la spazzola arriva più difficilmente); la posa di un #autolivellante ovvia al problema.


Importante fare i conti con gli impianti: quelli odierni hanno bisogno di dorsali importanti che devono passare necessariamente a pavimento (o nel controsoffitto se presente o progettato) e viene da sé che si debbano fare diverse tracce per i loro passaggi: un buon fondo può fare risparmiare.

3- Pareti

Quello che si può riscontrare nelle vecchie #pareti, perimetrali o interne, è che non siano perfettamente a piombo e/o a squadro.


Nei #bagni, il fuori piombo è un problema che va risolto per evitare che la posa delle ceramiche risulti non a regola d’arte, evidenziando difetti di allineamento visibili, soprattutto negli angoli, con tagli fuori squadro delle ceramiche (difficile realizzare tagli precisi) o stuccature grossolane.


Negli altri ambienti, gli arredi su misura possono compensare gli eventuali difetti delle pareti cosa non fattibile con gli arredi standard.



4- Intonaci

In abitazioni degli anni ’60-’70, può capitare di trovare le pareti rivestite con carta da parati.


L’incognita è sullo stato degli intonaci subito sotto, che può dipende da più fattori, in primis dalla tipologia di carta e colle utilizzate; si può prevedere la pulizia delle superfici tramite stesura di fondo ancorante, rasatura con intonaco in due mani e, ove necessario, inserimento di rete in fibra di vetro.



In conclusione

In calce al #capitolato lavori, così come è nostra abitudine fare, si possono inserire delle voci di eventuali lavorazioni che potrebbero rendersi necessarie per dare l’opera alla perfetta regola dell’arte, così da avere il controllo su tutto il processo ed eventuali extra, prima di affidare l’incarico ad una o l’altra Impresa.


Tutto questo per giungere al risultato desiderato, cioè la #casa che si desidera con il minor stress possibile.


P.S. In questi ultimi tempi, ci è doveroso ricordare inoltre, imprevisti dovuti a ritardi nella consegna delle merci nonché i continui aumenti dei prezzi.


Richiedi una consulenza

Da noi di #AStudio troverai un servizio di progettazione ed un’attenzione nella stesura di un capitolato dettagliato, nelle voci e nelle quantità, al fine di avere un preventivo su stesse lavorazioni e materiali da più Imprese, oltre che indicare eventuali lavorazioni prevedibili.


Contattaci alla mail info@astudioarchitecture.it





126 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page