top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreA Studio Architecture

Le 5 tendenze e i 3 colori del 2023

Nonostante l'anno appena passato abbia portato a migliorie sotto il profilo emergenziale sanitario, ha però risentito dell'incertezza economica dovuta alla guerra in corso che ha portato ad un aumento dei costi e ritardi nelle forniture materiali.


Pebble Rubble By Moroso


Si prevede un 2023 caratterizzato da una ritrovata voglia di vivere maggiormente le mura domestiche e da qui la necessità di rendere la casa organizzata, accogliente e progettata in modo ottimale, con l'inserimento di prodotti di qualità e con maggior consapevolezza verso la rigenerazione ed il risparmio.


A guidare gli acquisti saranno i #millennials (o Generazione Y – i nati tra il 1981 e il 1996), i quali si affermano come consumatori dominanti per via di una maggior disponibilità economica, nonché per la propensione ad utilizzare i social per le ricerche in tema casa.


1 – Forme sinuose

Ricerche psicologiche dimostrano che il cervello umano associ le rotondità al relax e felicità, che forse sono le necessità di questi tempi; soprattutto divani e sedie saranno caratterizzati da linee morbide e sinuose, presentandosi avvolgenti e con forme organiche, per un maggior comfort, ma non ne risulteranno estraniati neanche mobili, specchi e tappeti, che tenderanno a presentare dettagli curvi.


2 – Ispirazione alla natura


Questa è un trend già in auge negli ultimi anni, ma che ora tende a rafforzarsi; la predilezione è verso l'uso di materiali naturali, di stampe a tema botanico e piante.


Il #legno è il leader indiscusso dei materiali, in ogni sua sfumatura e finitura. Per l'arredo lo si predilige anche nella forma grezza e ricca di imperfezioni, in uno stile rustico rivisitato in chiave moderna, per basi di tavoli e top lavabi.


Il #marmo e la pietra naturale, o ricreati artificialmente, impreziosiranno sempre più le aree living, con l’utilizzo di trame e venature evidenti.


3 – Sostenibilità e riuso

Una attenzione sempre maggiore agli sprechi e ai costi si traduce in interventi di isolamento termico e risparmio sui consumi, soprattutto per l'acqua, per la quale si studiano metodi per la raccolta e riutilizzo di quella piovana.


L' #upcyling, la realizzazione di nuovi prodotti attraverso l'uso di materiali di scarto, sarà l'approccio presente in molte delle produzioni, come si farà anche riuso di mobili vintage, spesso ereditati e rinnovati con tessuti e trattamenti per donare nuova vita.


4 – Massimalismo

Il minimalismo sarà sempre presente, ma non in forma assoluta in quanto inizia a prendere piede la maggior ricerca del dettaglio, dei metalli caldi come l'oro e l'ottone accompagnati da ornamenti organici.


Gli spazi risulteranno maggiormente costruiti attorno ad oggetti artistici e da collezione, con un ritrovato interesse per gli stili decorativi, con un uso di motivi geometrici e colori brillanti ed anche con la scelta di finiture e texture ricche di dettagli.


5 – Ambienti distintivi

Gli ingressi, come i disimpegni, non sono più trattati come ambienti secondari e di passaggio, ma diventano spesso parte integrante del living e zone di accoglienza, quali biglietto da visita della casa.



Anche dal bagno ci si aspetta una evoluzione importante, sempre più inteso come zona di relax simile ad una Spa domestica; già da tempo la vasca ha ceduto spazio alla doccia, che ora si propone con vari sistemi di erogazione acqua (getto a pioggia, nebulizzato, a cascata, ecc.) ed effetto walk-in.


I colori

Il viola sarà il colore di maggior tendenza del 2023, protagonista di molti elementi di arredo, nelle varianti che virano dal rosa al lilla, ma la nuance più utilizzata sarà quella del #lavanda, un viola pastello molto tenue che evoca gioia e romanticismo.


Il #verde, a seconda delle sue gradazioni, dal salvia allo smeraldo, con le sue proprietà rilassanti a rievocare la natura, sarà presente su pareti, tappeti e accessori, anche associato con diversi toni.


Infine il tanto utilizzato #tortora non scomparirà dalle nostre case; il suo senso di calore ed eleganza lo rendono il colore maggiormente associabile con i legni ed i grigi.


In conclusione

La #casa del 2023 andrà verso la ricerca di un benessere emotivo, una vita più sana e naturale, con spazi studiati ed organizzati allo scopo di ridurre lo stress con una maggior attenzione all'ecosostenibilità.



Richiedi una consulenza

A Studio offre servizi di progettazione orientati al Cliente aiutandolo nella scelta degli arredi standard o su disegno.


Contattaci alla mail info@astudioarchitecture.it







60 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page